Servizi Funebri Comunali saluta Zara Hadid

Zaha HadidIl mondo dell’arte e dell’architettura piangono la scomparsa di una delle sue rappresentanti migliori. È scomparsa, infatti, l’architetto Zara Hadid, nata a Bagdad il 31 ottobre del 1950, in Iraq, andata poi a studiare a Beirut e trasferitasi successivamente a Londra, dove ha vissuto per molti anni, tanto da aver preso la nazionalità britannica. Aveva 64 anni.Zaha Hadid è morta a seguito di un infarto mentre si trovava in un ospedale di Miami, nel quale era stata ricoverata per una bronchite. La sua scomparta improvvisa e inaspettata ha lasciato tutti di stucco.

Da tutti conosciuta e ricordata come la regina dell’architettura moderna, Zara Hadid ha sempre espresso nelle sue opere una ricerca complessa che reinterpreta il concetto di spazio, progetto e, anche, di utilizzo dei materiali.

Lo staff di AMA Servizi Funebri Comunali, specializzato nell’organizzazione di funerali a Roma, ha deciso di omaggiare  questa grande donna, vera e propria icona dell’architettura al femminile.

Tra le sue opere più importanti è d’obbligo ricordare proprio il museo MAXXI di Roma (2010), i The Peak a Hong Kong (1983), il Kurfürstendamm di Berlino (1986) e la Cardiff Bay Opera House in Galles (1994); e inoltre, il Vitra Fire Station a Weil Am Rhein, in Germania (1993), l’Heydar Aliyev Centre a Baku (2013) e il Rosenthal Center for Contemporary Art di Cincinnati (2003).

Per il suo indiscusso talento, Zara Hadid nel 2004 è stata la prima donna a vincere il Premio Pritzker di Architettura, l’equivalente del Nobel; la rivista Forbes l’ha inserita tra le 100 donne più ricche del pianeta e il Guardian tra le 50 più eleganti.

Facebook Instagram