Servizi Funebri Comunali saluta Pavel Landovsky

Pavel LandovskyIl mondo del recitazione perde uno dei suoi protagonisti principali che negli anni ha fatto parlare di sé per la sua bravura e per le sue ‘interpretazioni’ anche lontano dal pubblico. All’età di 78 anni è morto ieri l’attore e drammaturgo ceco Pavel Landovsky, dissidente e amico dell’ex presidente Vaclav Havel.

A diffondere la notizia della morte di Landovsky i media cechi, suscitando così l’interesse di testate giornalistiche internazionali e dei tanti appassionati che avevano potuto apprezzare le sue qualità.

Pavel Landovsky era il rappresentante della New Wave del cinema ceco degli anni Sessanta. Recitò, ad esempio, nel film “Treni strettamente sorvegliati” del regista Jiri Menzel, in Ragtime di Milos Forman o in Marketa Lazarova di Frantisek Vlacil.

Dopo aver firmato il pamphlet anticomunista per i diritti umani Carta ’77, Pavel Landovsky fu costretto a lasciare il Paese e si spostò in Austria, dove si esibì sul palcoscenico del Burgtheater a Vienna.

Dopo la caduta del regime comunista nell’ex Cecoslovacchia nel 1989 tornò Landovsky tornò finalmente in patria e re-iniziò subito a recitare. Interpretò la pièce teatrale di Havel, l’Udienza, e fece riaprezzare subito al pubblico ceco la sue grandi doti di attore e la sua bravura.

(Fonte: Repubblica.it)

Facebook Instagram