AMA Servizi Funebri Comunali – Morto l’ex dirigente sportivo Nello Governato

Nello GovernatoNello Governato, ex calciatore e dirigente sportivo, è morto lo scorso otto giugno a Roma all’età di 80 anni. Il suo nome è legato principalmente alla Società Sportiva Lazio, club in cui militò sia da calciatore che da dirigente sportivo. 
Nello Governato iniziò a giocare nelle giovanili del Torino, era nato nella città sabauda nel 1938, per poi approdare giovanissimo al Como. Dopo quattro stagioni fu acquistato dalla Lazio con cui giocò in due differenti periodi, inframmezzati dalla cessione all’Inter e dal suo immediato passaggio al Lanerossi Vicenza. Nella Capitale si impose come un centrocampista di qualità dotato di una grande visione di gioco. Dopo aver terminato la sua carriera di calciatore al Savona, Nello Governato iniziò una doppia carriera, come dirigente sportivo e come giornalista. La Lazio lo richiamò nel 1983 per ricoprire il ruolo di direttore sportivo. Le sue doti lo imposero come uno dei migliori “DS” della serie A, incarico che ricoprì anche nel Bologna, nella Juventus e nella Fiorentina. Negli anni novanta fu richiamato dal presidente Sergio Cragnotti con cui costruì quella che, ad oggi, rimane la squadra più forte della storia del sodalizio biancoceleste. Sette trofei vinti, di cui due europei ed uno scudetto, furono anche il frutto del lavoro e della competenza del “Professore” (così era soprannominato Nello Governato). 
Nei primi anni del nuovo millennio Nello Governato tornò a scrivere pubblicando due libri: Gioco sporco, un testo di denuncia di alcuni mali del calcio contemporaneo che due anni prima “anticipò” di fatto quello che poi il pubblico scoprì con lo scandalo di Calciopoli, ed il romanzo La partita dell’addio, incentrato sulla storia della stella del calcio austriaco Matthias Sindelar che si rifiutò di indossare la maglia della nazionale del Terzo Reich dopo l’annessione del suo paese alla Germania hitleriana. 
I funerali di Nello Governato si sono svolti a Roma il dieci giugno alla presenza di tantissimi personaggi del mondo del calcio e della Lazio in particolare. Maurizio Manzini, storico Team Manager del club biancoceleste, così lo ha voluto ricordare: “Nello ha reso onore al suo soprannome, il Professore, sul campo ma soprattutto nella vita. Ci ha insegnato cosa sia lo sport”. https://sololalazio.it/2019/06/10/lazio-nello-governato-funerali/

Facebook Instagram