AMA Servizi Funebri Comunali – Morto Mark Hollis leader dei Talk Talk

Mark Hollis
Il cantante Mark Hollis, leader del gruppo musicale inglese dei Talk Talk, è morto a 64 anni. Dalle parole della sua ex agente Keith Aspden si è saputo che la causa è da ricercarsi in una “breve malattia da cui non si è ripreso”. Mark Hollis è stato il cantante e la figura di riferimento dei Talk Talk, band che ebbe un notevole successo negli anni ottanta. La loro musica spaziò inizialmente, con l’album di esordio del 1982 The party’s over, nel genere New Romantic per poi abbracciare un pop raffinato, introspettivo e malinconico con i successivi due dischi che sancirono il successo commerciale della band. Nel 1984 uscì infatti It’s my life, con l’omonimo singolo, sicuramente il brano più conosciuto e di maggior successo, e con un’altra hit di grande livello (Such a shame) a fare da traino all’intero album. Il disco andò benissimo in tutta Europa, anche se proprio in Gran Bretagna non particolarmente, e negli Stati Uniti e portò il gruppo di Mark Hollis ad intraprendere un lungo tour. A far da traino, oltre ai concerti, i video delle loro più popolari canzoni riprodotti in continuazione dai canali musicali, all’epoca fondamentali nel decretare il successo di un brano. Con l’album The colour of spring i Talk Talk raggiunsero il massimo del loro successo commerciale iniziando quella trasformazione musicale che portò il gruppo a sperimentare quegli elementi rock-jazz e neo-progressive che nei due successivi dischi diventeranno preponderanti. Il singolo di maggior successo di questo album, Life’s what you make it, fu anche presentato al Festival di Sanremo del 1986. Con i due successivi album i Talk Talk ebbero un grande riscontro da parte della critica ma per la tipologia sperimentale dei brani, con tracce molto lunghe e lontane dagli standard pop del periodo, non trovarono uguale consenso da parte del pubblico.
Dopo lo scioglimento della band, Mark Hollis si ritirò progressivamente dalle scene pubblicando un solo album da solista nel 1998 e collaborando saltuariamente in lavori di altri artisti.
Nel commentare la sua scomparsa, così lo ha voluto ricordare l’ex bassista dei Talk Talk Paul Webb: “Sono molto scioccato e rattristato nell’apprendere la notizia della morte di Mark Hollis. Musicalmente era un genio ed è stato un onore e un privilegio essere stato in una band con lui”.

Facebook Instagram