AMA Servizi Funebri Comunali ricorda Donna Assunta Almirante

donna assunta almiranteDonna Assunta Almirante è morta a Roma il 26 aprile scorso all’età di 100 anni. Suo figlio Marco ha dichiarato che “è andata via in grande serenità lasciandoci un enorme dolore”.
https://www.adnkronos.com/morta-donna-assunta-almirante-aveva-100-anni_5j3doPKyYSetP7oPL0NWX4?refresh_ce
Con Donna Assunta Almirante scompare una colonna della destra nazionale italiana. Non solo fu la moglie del leader storico del Movimento Sociale Italiano Giorgio Almirante, ma fu anche un ascoltata consigliera sia prima che dopo lo scioglimento del partito.
In tutti questi anni ha custodito l’esperienza politica del suo amato marito, avversando tutte quelle vicende politiche che andavano contro l’identità della destra e del popolo italiano.
Nata a Catanzaro il 14 luglio 1921, il suo vero nome da nubile era Raffaella Stramandinoli ma fu da sempre chiamata Assuntina. Proveniva da una famiglia benestante e, giovanissima, si unì in matrimonio con il marchese Federico de’ Medici, di 21 anni più anziano di lei. 
Nel 1952, a Roma, l’incontro con Giorgio Almirante che le cambiò la vita. Si trasferì nella capitale insieme ai suoi tre figli rinunciando a tutti i beni del marito. Una scelta difficile in anni in cui in Italia non c’era ancora il divorzio e la loro prima e unica figlia prese il cognome de’ Medici per evitare che fosse considerata illegittima. Donna Assunta e Giorgio Almirante si sposarono alla fine in chiesa nel 1969.
Ferma sostenitrice della destra nazionale, fu sempre la prima sostenitrice di suo marito, opponendosi alla svolta di Fiuggi voluta dall’allora segretario del Movimento Sociale Italiano Gianfranco Fini per far nascere Alleanza Nazionale. Fu proprio lei a scegliere nel 1987 il giovane dirigente politico bolognese come segretario del partito dopo tanti anni di guida almirantiana.
Durante la Seconda Repubblica non mancò di criticare ancora Fini nella decisione di far confluire Alleanza Nazionale nel Popolo delle Libertà, prima delle elezioni politiche del 2008, e la fondazione da parte dello stesso Fini, dopo la rottura con Silvio Berlusconi, del partito Futuro e Libertà. Allo stesso modo appoggiò tutti quei movimenti nati per ridare alla destra nazionale la propria identità come la fondazione nel 2007 de La Destra di Francesco Storace e la più recente nascita di Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni.
I funerali di Donna Assunta Almirante si sono svolti il 28 aprile alle ore 14 presso la Basilica di Santa Maria in Montesanto (Chiesa degli Artisti) in piazza del Popolo a Roma.

 

 

Facebook Instagram